Le buone tradizioni campane

Pubblicato: 1 marzo 2010 in politica, Robe mie

Ieri mattina entro in un bar e un ragazzo più giovane di me mi paga il caffè. Poi mi fa segno di guardare fuori.
C’è un tizio che mi fa l’occhiolino. Lo raggiungo, curioso. Ma anche timoroso.

Mi chiede se sono del posto, e io gli dico sì. Non è vero, ma mi viene da rispondere di sì.
Ma non credo sia importante, visto che subito si cambia argomento.

Mi presenta degli amici, mi porta con sé e insieme ad altri a pranzare in una buona trattoria. Paga lui.
E io sono sempre più curioso.
Ma anche più timoroso.

Alla fine mi riaccompagna in piazza e parliamo di varie cose, delle mie passioni, dei miei sogni, di come la penso in generale.
Una strana domenica. Bella, però. E quel tizio era un campione di umorismo.
Quasi mi spiace di non poterlo votare, non essendo del posto.

Annunci
commenti
  1. KinemaZOne ha detto:

    Che nostalgia delle cene elettorali della DC… che magnate e che risate!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...