Jovanotti e le crisi creative

Pubblicato: 25 maggio 2010 in musica, Satira spicciola
Tag:, , , , , , ,

Di tanto in tanto mi capita di ascoltare canzoni strane.
Hanno buone intenzioni, spesso la musica trascina, ti rallegra una mattinata; l’unico piccolo difetto è che i testi sono pieni zeppi di banalità.
Ma non è questo che mi sconcerta, quanto il fatto che la maggior parte delle volte che sento una canzone di questo tipo, scopro che l’ha scritta Jovanotti.
Alla fine non ho potuto fare a meno di immaginarmi come avvengano queste “collaborazioni” del buon Lorenzo con le altre popstar italiane.

Casa Cherubini, 2003

“…l’amore è
la luce che uno ha dentro di sé…”

No, no, no, ma che moloch sto scrivendo? Che mi vuol dire questa canzone?
Niente, oggi non riesco ad essere ispirato. Un nervoso!
Stasera al concerto sbaglierò l’intonazione di Serenata Rap e darò la colpa a Saturnino.
E voglio vedere se ha pure da ridire, quel figlio di una convenzione!

Squill! Squill!

Pronto!
Chi parla?
Rosalino? E che nome pirla è?
Ah, Ron, sei tu? E dici Ron, fratello! Mica posso ricordarmi tutti i vostri nomi?
Pensa che io pure da mia figlia mi faccio chiamare Jovanotti, se no mi confondo.
Comunque come ti butta? Alla fine l’hai perdonata la tua tipa?
Come perché? Avevo sentito dire che era caduta in un brutto giro…
Me l’ha detto Saturnino!

Mah, chiedi a lui… va in giro a raccontarlo a tutti!

Allora? Perché mi hai chiamato?
Certo che conosco Syria. Che le è successo?
Una crisi creativa? Guarda, non so nemmeno cosa vuol dire. A me i testi delle canzoni escono così!
Ah, ha bisogno di una canzone per Sanremo.
Senti, chiamala e dille che è una ragazza fortunata, perché non c’è niente che ha bisogno.
Già l’anno scorso l’ho aiutata con un testo, e proprio oggi stavo pensando a una canzone fatta apposta per lei… la dovresti leggere! Un testo geniale!
Domani passa per casa. Se non ci sono ti fai aprire da Aracne, la governante.
Vedi che il testo l’ho poggiato provvisoriamente nel bidone dell’indifferenziata.
Esatto, dove due anni fa ti feci trovare quello che scrissi per te.
Portalo a Syria e fammi sapere!
E di che mi ringrazi? Figurati…
Poi mi sento con lei per qualche altro tipo di collaborazione. Mi capisci, no?
Ciao fratello! Positivo, mi raccomando!

Click

Mah… chissà che non ci caschino!

Villa Cherubini, 2010

“Ho visto un posto che mi piace:
si chiama Mondo!”

No, no, no… ma che è ‘sta canzone? che mi prende? Sembra uno dei pensierini che scrivevo da piccolo. Sembra uno dei pensierini di Saturnino oggi!
Così non va proprio…

Squill! Squill! Squill!

Pronto, chi parla?
Cesare? Ma che è, uno scherzo?
Ah… Lunapop, sei tu? Che succede?
Una crisi creativa? E che sarebbe?

eccetera, eccetera…

Leggi anche:
Fantasia su un’eventuale chiacchierata con Giacobbo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...