Gorbaciòf – il cugino povero di Titta di Girolamo

Pubblicato: 4 novembre 2010 in cinema, Commento
Tag:, , , , , ,

Stefano Incerti, Toni Servillo e Mi Yang

Ora non voglio fare l’ennesimo post su quanto Gorbaciòf possa essere considerato una sorta di Le conseguenze dell’amore 2.
Intendiamoci: le somiglianze ci stanno, sin dall’idea alla base del soggetto, ma quello di Stefano Incerti (nella foto con le braccia conserte) resta comunque un bel film.

Penso solo questo: Incerti si sarà certamente accorto delle similitudini. E allora, non dico evitare lo stesso montatore del primo film di Sorrentino (dove tra l’altro recitava anche Nello Mascia, presente anche in questo film), ma perlomeno, per differenziarsi il più possibile dal regista de Il Divo, poteva furbamente scegliere un altro musicista e – cosa più importante, che ha causato la maggior parte dei paragoni – un diverso attore protagonista.
Intendiamoci 2: Toni Servillo come sempre è stato immenso, e gran parte del film poggia sulla sua mimica e sull’espressione delle sue (pochissime) battute.

Aggiornamento: errore madornale! Gorbaciof e il primo film di Sorrentino (L’uomo in più) non hanno in comune il montatore, ma il direttore della fotografia Pasquale Mari. L’errore!

Annunci
commenti
  1. starwars ha detto:

    il montatore del primo film di sorrentino è giogiò franchini. il montatore del film di incerti è marco spoletini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...