Archivio per la categoria ‘eventi’

La storia è semplice e la si conosce.
Berlusconi fonda una televisione innovativa e commerciale in modo illegale, acquistando una serie di televisioni locali in tutta la nazione e facendo partire gli stessi programmi negli stessi orari in tutta Italia, realizzando una finta televisione nazionale.
Con l’aiuto dell’amico Craxi c’è l’avvenuta legalizzazione delle tre reti di Berlusconi: è la legge Mammì, che la consulta dichiarerà anticostituzionale. Ma inizia tangentopoli e Berlusconi perde l’appoggio della politica. Scende in campo.
Più tardi arriverà la legge Maccanico (anch’essa ritenuta incostituzionale), e infine la Gasparri, che fra l’altro concederà al Premier di non inviare Rete4 sul satellite.

Ma detta così, effettivamente, risulta troppo sintetica.
Ci ha pensato La Repubblica, che ha voluto in questo modo festeggiare i trent’anni di Canale 5.

Annunci

Pubbliche scuse

Pubblicato: 27 settembre 2010 in blogosfera, eventi, Robe mie
Tag:,

Ti dico che non l’avevo dimenticato!

Un anniversario dà lo spunto per pensare alle cose cambiate, e per fare un po’ di bilanci.
Noi, per esempio, abbiamo iniziato il nostro rapporto con una certa idea; un’idea che adesso è completamente sballata. Si è modificata, aggiornata. Migliorata, probabilmente, no? No?
E rispondimi, dai!

Sì, lo so, avrei dovuto fare gli auguri il 24. Ma d’altra parte oggi cos’è? Il ventisei? Ventotto? Vedi, io sono così: scostante. Un po’ alienato. Non so nemmeno che giorno della settimana è. E tu lo sai questo, l’hai sempre saputo.
D’altra parte tra di noi c’è stato sin dall’inizio un tacito accordo di non ossessività. Il nostro è un rapporto easy, per dirla con le parole di oggi.
Easy.
E non che per questo mi dimentichi di te. Ci mancherebbe.

E quindi perdona il mio ritardo. E apprezza che non ho inventato scuse stupide per giustificarlo.
E poi, che diavolo!, ti ho preso un nuovo template. Non ti piaci di più adesso?

Quindi auguri Digiblues. Non immaginavo arrivassimo a un anno.
Vuol dire che, tutto sommato, tra di noi può funzionare.

Con malcelato orgoglio informo che Domenica m’innamoro verrà proiettato il 7 giugno nella rassegna Schermo Napoli del Napoli Film Festival! Nientedimeno!

E ne approfitto per avvisare che invece il 3 giugno al Cineclub Vittoria di Casagiove (nei pressi della Reggia di Caserta) faremo una piccola serata dove presenteremo il progetto che ha spinto sei tizi ad andare in Africa (ne ho parlato qui)

Per chi volesse ci si becca ad uno dei due appuntamenti.

Fosse ancora vivo, avrebbe compiuto 70 anni una settimana fa.

Sempre più sono le manifestazioni organizzate in onore di Fabrizio de André. La sua morte ha aperto un nuovo nauseabondo mercato, in cui il crinale fra l’ammiratore sincero e il cinico approfittatore è spesso solo un pretesto. Ma fra tutti, c’è un evento che mi sembra di particolare interesse (e non solo il solo a pensarlo): una mostra al museo dell’Ara Pacis che inizia da oggi e dura fino al 30 maggio.

Qui il video di presentazione.