Posts contrassegnato dai tag ‘malavita’

Contintua in modo indipendente da Il toro e il seduto e Rambo di Brianza

Girogirotòndo, quanto è largo il mondo.

«Ma tu di dove sei?» gli dice l’altro bambino, menre sono nascosti dietro il torchio.
«Romania» risponde Dixsar.
Gli occhi di Milo si spalancano all’improvviso. Come lo sbocciare di un pesce palla. «Sei un romm?»
«No! Vengo dalla Romania!»
«Ah! Capito!» ribatte Milo. Ma non ci ha capito granché.
Sa solo che sono nascosti lì da tempo e ancora non li vengono a cercare; questo gioco sta diventando noioso.

«E l’amica tua? Andrea? che fine ha fatto?»
«L’hanno arrestata ieri mattina!»
Di nuovo quel curioso sbocciare d’occhi. «L’hanno arrestata? Davvero? E tu?»
«Io sono scappato, ma c’è mancato poco. Non avevamo i documenti in pullman».
«I documenti? Quali documenti?»
«Quelli che dicono chi sei, dove abiti… i documenti!»
«Ah! Capisco!» E a questo punto Dixsar inizia a pensare che Milo lo pigli per il culo. Ma il pensiero passa subito, deviato da Milo che ricomincia a fare chiacchiere. «Era bella, Andrea. Anche se aveva un nome da maschio.»
Era bella Andrea, pensa Dixsar.

Regina Reginella, quanti passi devo fare per andare al tuo castello?

(altro…)

Annunci

Leggo che qualche settimana fa è stato trovato un Piranha nel Po.
Bazzecole…

Al mio paese, completamente campagnoleggiante, qualche tempo fa fu trovato un coccodrillo.
E poi dice che noi del sud abbiamo una marcia in meno!

P.S.: sto preparando una nuova puntata di Radio Farlokka. Questa volta sarà (leggermente) più professionale! Per dinci!
Nell’attesa, fate un salto sullo scorso post per ascoltare la prima puntata.